Cos’è la dislessia

Che cos’è la dislessia? E come riconoscerla?”
Questa è una frase che si sente dire molto spesso dai genitori che iniziano a seguire i nostri percorsi.

 

Spesso c’è molta confusione legata alla dislessia (o disgrafia, disortografia, discalculia) ed a tutto quello che la circonda.

 

Ci sono definizioni.

 

Ci sono spiegazioni teoriche.

 

Ma chi ti spiega come ragiona tuo figlio?

Nessuno!

 

Eppure se vuoi aiutarlo davvero, devi cominciare a comprendere, anche ad un livello base, cosa succede.

 

Altrimenti sei in balia degli eventi e degli “espertoni” che popolano internet ed i social network.

 

Se invece tu scegli di studiare ed approfondire quello che davvero serve a tuo figlio (che la dislessia sia “lieve” o più impegnativa), allora diventa molto molto più semplice per te essere un vero sostegno.

 

La dislessia può diventare una grande risorsa per tuo figlio, ma deve imparare a tirare fuori il meglio da questa sua caratteristica.

 

Questa può essere definita come un disturbo, ma a noi piace invece vederla come una caratteristica. Sì perché tuo figlio potrà avere delle difficoltà nell’ottenere risultati nel percorso scolastico tradizionale nel quale tutti i bambini vengono valutati secondo metodi standard, ma questo non vuol dire che sia meno intelligente o meno creativo.

 

Un esempio pratico

Alla domanda che cos’è la dislessia perciò a noi piace fare un esempio. Prendi un paio di forbici. Se le giri di 180° cosa vedi? Sempre delle forbici ovviamente. E se le apri? Stessa cosa. Bene, questa capacità di ruotare dentro la nostra testa gli oggetti nelle persone dislessiche diventa un problema quando vanno a leggere. Questo perché una lettera come la b minuscola, se ruotata diventa una p.

 

Per una persona senza questa difficoltà, ossia “non dislessica”, questo può sembrare strano perché una lettera b è sempre una lettera b. Mentre per un dislessico come dicevamo può diventare una p.

 

Oppure un altro esempio: un dislessico potrebbe vedere le lettere che cambiano di ordine. Quindi CASA può diventare SACA rendendo il testo incomprensibile. Puoi immaginare perciò quanto possa diventare impegnativo leggere un testo e comprenderlo per un ragazzo dislessico?

 

Ovviamente c’è molto altro da dire, ma nel video ho voluto darti una breve spiegazione di che cosa sia la dislessia e di come ragiona un ragazzo o ragazza che ha questa caratteristica.

 

Noi trattiamo questi temi, e nello specifico vediamo come rapportarsi con ragazzi che hanno questa caratteristica e di come gestire il lato emotivo sia dei genitori, che dei ragazzi.

 

In questo video potrai imparare come poter comprendere in che modo ragiona tuo figlio e come aiutarlo con più chiarezza.

Approfondisci la dislessia