Esiste una cura per la dislessia?

La dislessia si può curare?

Posto che crediamo tu sappia esattamente qual è la nostra risposta, è importante approfondire questo tema estremamente delicato.

 

La prima cosa che ti viene in mente quando senti la parola CURA della dislessia credo sia MALATTIA.

 

Ma la dislessia non è una malattia, come abbiamo anche detto nel libro W LA DISLESSIA! (a proposito, se ancora non l’hai letto, vai qui: http://www.wladislessia.com/il-libro/)

 

Non c’è nulla da curare, non c’è nulla di rotto.

 

Lo so che è una sfida impegnativa, ma il primo passo è renderti conto che non c’è nessuna malattia.

 

Anche perché se ci fosse una malattia, avrebbero quantomeno creato un farmaco, non trovi?

 

Quello però su cui puoi portare la tua attenzione è che la dislessia non si può curare, ma tu puoi prenderti cura di tuo figlio, che è una cosa ben diversa.

 

Se ti prendi cura di qualcuno significa che lo accogli e ti impegni assieme a lui per aiutarlo ad ottenere risultati.

 

Ma come puoi prenderti cura di un ragazzo dislessico?

 

Lo puoi aiutare a scoprire quali talenti può far emergere.

 

Assieme a delle strategie efficaci, puoi aiutarlo a vivere la scuola in un modo molto migliore.

 

Ma soprattutto puoi prenderti cura di te come persona, per avere la tranquillità e la serenità per sostenere tuo figlio.

 

Come avrai visto trattiamo questi temi, e nello specifico di come rapportarsi con ragazzi che hanno questa caratteristica e di come gestire il lato emotivo sia dei genitori, che dei ragazzi.

 

E se tu ti prendi cura di te, puoi essere davvero una persona migliore anche per tuo figlio e ti accorgerai che la dislessia “si può curare” solo facendo attenzione a chi hai davanti e lavorando con gli strumenti giusti.

 

Non ci sono miracoli o pozioni magiche.