W LA DISLESSIA

PER I GENITORI!

Durante i durissimi, per tutti, mesi di marzo/aprile e maggio abbiamo aperto a tutta Italia la possibilità di intraprendere un percorso con noi.

 

Sono percorsi che hanno dato notevoli soddisfazioni e quindi proseguiamo su questa strada.

 

Siamo riusciti ad aiutare moltissimi ragazzi e moltissime famiglie ad affrontare al meglio una situazione nuova, complicata e piena di cambiamenti.

 

In particolare, ci siamo resi conto di quanto il lavoro con i genitori sia fondamentale.

 

Lo so, ci avrai sentito mille volte dire che la scuola è dei figli e che i genitori un po’ alla volta si devono staccare, ma in questo momento ci sono delle complessità con le quali è quasi impossibile che i bambini o i ragazzi siano completamente autonomi.

 

Ecco perché dobbiamo partire da te e darti i primi strumenti per poter aiutare tuo figlio a riuscire in un momento molto complesso. Il ruolo di mamma e papà diventa, purtroppo, fondamentale ora e quindi abbiamo deciso di darti tutti gli strumenti che possono servire.

 

E a quel punto possiamo fare anche un percorso con tuo figlio per dare anche a lui gli strumenti. Ma prima abbiamo bisogno di te.

 

Per questo motivo prima di tutto dobbiamo parlare con te e comprendere la situazione a 360 gradi e poi calibrare un percorso sensato per i ragazzi.

Per questo motivo abbiamo deciso di rimanere aperti a tutta Italia,
continuando ad offrire il nostro supporto online ai genitori ed ai ragazzi, soprattutto quelli lontani dalle nostre sedi o che fisicamente non possono arrivarci per le varie chiusure.

Per comprendere al meglio come possiamo aiutarti,
ti diamo la possibilità di fissare una telefonata gratuita con uno dei nostri professionisti.

Ma come funziona un percorso online?

Come ti abbiamo già detto prima,  nostri percorsi (online o nelle nostre sedi) partono sempre parlando con un genitore (o entrambi), per capire quali sono le problematiche del figlio e quali sono le cose che non vanno con lui a scuola e in famiglia.

Senza questo lavoro di analisi e di studio preliminare, non ha senso nessun tipo di lavoro con i ragazzi.

Durante questo colloquio, avrai la possibilità di fare domande e avremo bisogno di informazioni basilari per impostare qualunque tipo di percorso.

Potrebbe essere un percorso che riguarda te come genitore direttamente, dandoti tutti gli strumenti necessari a supportare le attività quotidiane di tuo figlio oppure un percorso in cui verrà coinvolto tuo figlio direttamente.

Ma lo scopriremo solo assieme al termine di un’ora di telefonata con noi.

Se durante la prima consulenza ci rendiamo conto che si può iniziare un percorso con il bambino/ragazzo, allora partiamo, ma ricordati: la tua presenza sarà sempre fondamentale in ogni momento.

Il lavoro con i ragazzi (o i bambini ovviamente) si basa sempre sul potenziamento delle abilità della persona e per questo usiamo tantissimo i giochi, gli stessi che usiamo nelle nostre sedi.

Quindi hai capito bene: possiamo seguire tuo figlio a distanza o in presenza!

Chiaramente il tipo di approccio e le attività che facciamo varia in base all’età ed alle competenze dell’allievo.

ELEMENTARI: giochi interattivi per far percepire il piacere del gioco legato al ragionamento, all’osservazione e alla conoscenza lessicale. I giochi sono divertenti per i bambini e allo stesso tempo ci permettono di comprendere come loro riescono a cavarsela nelle varie aree: area verbale, area logico-matematica, area visuo-spaziale, ecc.

MEDIE e SUPERIORI: giochi per comprendere al meglio le aree su cui lavorare, abbinati alla conversazione per capire la loro parte emotiva e come vivono la situazione. Questo per poter analizzare con cura ogni dettaglio e creare un metodo di studio personalizzato al modo di pensare del ragazzo.

Durante i primi incontri raccogliamo le informazioni necessarie per avere il quadro della situazione e soprattutto per capire le varie difficoltà legate a:

  • Scrittura
  • Lettura
  • Attenzione
  • Esposizione

Solo dopo questo importante lavoro di analisi e potenziamento possiamo in seguito affrontare le tematiche sul metodo di studio, sull’organizzazione e sulle strategie per rendere ogni ragazzo autonomo.

Perchè abbiamo deciso di utilizzare i giochi?

Perchè attraverso i giochi creiamo una relazione, un sistema di fiducia dove loro si possono sentire accettati e riescono a farci vedere le loro difficoltà.

 

Non ha MAI senso partire in un percorso di potenziamento assegnando compiti ed aggiungendo stress al bambino (o al ragazzo). La prima cosa da evitare è che i ragazzi tirino su un muro che non ci permetta poi di aiutarli.

 

Attraverso il gioco e la dinamica divertente diventa più facile, per loro, farsi conoscere e farsi vedere nelle aree in cui sono si sentono meno “capaci” e dove vivono le maggiori difficoltà.

Per comprendere, però, quale potrà essere il percorso migliore per te,

abbiamo deciso di REGALARTI un'importante telefonata
con uno dei nostri professionisti.

Cosa potrai ottenere da questa telefonata?

Alcuni consigli da applicare subito e anche tutte le informazioni utili per comprendere
che tipo di percorso può essere più idoneo per te (e per tuo figlio).

Alla fine di questo potrai valutare se e come intraprendere un percorso con noi.

Ovviamente ci sono ambiti diversi che potremo trattare,
a seconda della fase scolastica che sta vivendo tuo figlio.
Le esigenze sono diverse e noi, come sempre, lavoriamo sempre creando percorsi su misura.

Cosa possiamo fare se tuo figlio è alle elementari?

Cosa possiamo fare se tuo figlio è alle medie o alle superiori?

ELEMENTARI

  • È faticoso capire in che modo aiutare i bambini
  • I compiti e le attività legate alla scuola sono spesso un “campo di battaglia”
  • È molto difficile lavorare sull’autonomia ed avere strumenti per aiutare il bambino

MEDIE

  • Ci sono moltissimi compiti
  • C’è il rischio di lacune in alcune materie abbandonate durante la chiusura forzata
  • Possiamo lavorare su metodo e organizzazione per vivere un buon anno scolastico

SUPERIORI

  • Ci sono dei buchi di programma, ma un genitore non ha le competenze
  • Con i recuperi e le lacune accumulate c’è il rischio di un anno di sofferenza
  • Disabitudine allo studio autonomo

SE VUOI FISSARE SUBITO LA TUA CHIAMATA GRATUITA,
INSERISCI I DATI QUI SOTTO!

  • * Campi Obbligatori