QUESTO TEMA E’ INSUFFICIENTE! QUASI QUASI CI SCRIVO UN LIBRO!

QUESTO TEMA E’ INSUFFICIENTE! QUASI QUASI CI SCRIVO UN LIBRO!

Ciao! L’articolo di oggi sarà un po’ diverso dal solito, perché io, Paola e Valentina (l’ordine è solo alfabetico) abbiamo realizzato uno dei sogni nel cassetto che avevamo quando abbiamo iniziato a fare questo lavoro: scrivere un libro!

E nel condividere con te questo momento, mi torna in mente quello che mi hanno detto per tutte le scuole superiori: “non sai scrivere” oppure “non ti esprimi bene in italiano” e cose del genere.

Mi ricordo la frustrazione di ogni tema, sia mentre lo scrivevo, sia quando mi arrivava con il voto classico che andava dal 5,5 al 6- (con picchi di 4 e 4,5 in un anno particolare).

Ma cosa ha fatto la differenza da allora a questo momento?

Tante cose:

  • Il tempo (non ho più la fretta di finire);
  • Il voto (non sento più l’ansia del giudizio, nonostante i giudizi ora siano perfino più feroci);
  • L’ambiente in cui scrivo (ho attorno persone che mi stimolano e mi stimano);
  • La motivazione (non scrivo più per inseguire un ca**o di voto, ma scrivo per dare la possibilità alle persone di riflettere)

Questo vale per me ovviamente, non per Paola, che ha sempre amato scrivere e trasmette tutti i giorni questo amore ai ragazzi che segue (a proposito, prossimamente ti parleremo di una bella esperienza di scrittura fatta proprio con dei ragazzi dislessici).

Ma anche per lei le cose non erano così a scuola, perché l’ambiente non le consentiva di esprimersi per quella che è, per quelle che sono le sue capacità.

Poi c’è Valentina, che di sicuro, da dislessica, non è mai andata d’accordo con lettura e scrittura ai tempi della scuola. Ma, con questo libro, dimostra che erano più le etichette create a frenarla che l’incapacità. E ora legge, scrive e allena anche i ragazzi a farlo.

Le cose cambiano se permettiamo a noi stessi di:

  • Avere gli strumenti giusti;
  • Fare pratica;
  • Usare le nostre competenze;
  • Vivere ed imparare nel giusto ambiente.

Ovviamente non la voglio far facile: per lavorare con i ragazzi dislessici servono delle competenze specifiche, sia tecniche che umane, che non si possono comprare al supermercato (e non è nemmeno detto che si possano acquisire!).

Solo che sono ormai tantissimi i genitori che ci dicono “servirebbe che foste a casa con noi tutti i giorni”, “avremmo bisogno di ricordarci più spesso quello che ci dite”, “peccato che siate lontani” e allora abbiamo deciso di dare a tutti l’opportunità di entrare nel mondo della dislessia e di conoscerla dal lato giusto.

Non con delle spiegazioni tecniche e teoriche, ma conoscendo delle storie vere di persone che in questi anni abbiamo seguito e stiamo seguendo ancora.

Ma perché il nostro fosse davvero un libro “dislessico”, avevamo bisogno che le immagini fossero presenti in ogni pagina. Grazie ad Ilenia, la nostra storia ha preso vita e ogni pagina potrà accompagnarti passo passo nel capire cosa fare con tuo figlio.

Ilenia rappresenta ogni momento del libro, dalla diagnosi al superamento delle difficoltà, ma soprattutto è uno stimolo per quei genitori che ancora si vergognano di avere figli dislessici o per quegli insegnanti che vedono la dislessia come un problema che fa perdere tempo in classe (…)

Questo perché lei ha deciso di prendere in mano le difficoltà e risolverle, iniziando poi ad usare le caratteristiche vincenti del suo pensiero dislessico.

Credo tu abbia già visto le AudioMappe in cui con la sua mano segue la nostra voce (se non le hai viste clicca qui ) e che tu abbia potuto vedere il potenziale che hanno certi strumenti per i ragazzi.

Mi avrai sentito dire tantissime volte che servono gli strumenti giusti per permettere al talento di emergere, altre volte avrai letto che l’ambiente fa una differenza clamorosa:

W LA DISLESSIA! vuole essere proprio il primo passo per entrare nell’“ambiente dislessia” e viverlo in prima persona.

Ecco perché il libro è stato pensato per i genitori, ma siamo certi che ne possano trarre beneficio anche gli insegnanti, che potranno comprendere davvero cosa succede nella testa di quei ragazzi che troppo spesso non capiscono.

L’obiettivo è proprio quello di conoscere, comprendere un po’ di più e sperimentare il fatto che la dislessia non è altro che un diverso modo di ragionare, non una difficoltà insormontabile come ancora troppo spesso è vista.

E’ ovvio che la dislessia sarà il tema principale, ma è un libro utile a tutti coloro si trovano a dover affrontare giornalmente il mondo della scuola, dei compiti e, ahimè, dei conflitti che ancora troppo spesso si generano.

A questo punto potrai dirmi “sì, ok! Perfetto, ma dove lo recupero questo libro?”.

La risposta è semplice.

Abbiamo pubblicato il libro con una casa editrice online che sicuramente già conoscerai e che si chiama IL GIARDINO DEI LIBRI; per poter acquistare la tua copia ti basterà cliccare sul link qui sotto e seguire le indicazioni:

http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__w-la-dislessia-conte-saba-rocco.php?pn=5552

Abbiamo fatto di tutto affinché la maggior parte delle persone potessero acquistarlo in tempi brevi ed ecco il motivo per cui lo potrai trovare al sito della nostra casa editrice online.

Quello che ci auguriamo di essere riusciti a fare, è condensare in poco meno di 200 pagine più di 10 anni di esperienza nel campo.

Ti ricordo anche che all’interno del libro avrai la possibilità di registrarti ad un’area privata dalla quale potrai scaricare contributi gratuiti in video, con i quali potrai diventare ancora più abile e consapevole.

E’ ovvio che siamo orgogliosi di questo lavoro, ma soprattutto siamo grati a tutti i ragazzi che ci hanno permesso di imparare ogni giorno qualcosa di più non solo su di loro, ma soprattutto su di noi.

A presto!

Alessandro, Paola e Valentina

Commenti Facebook

Alessandro Rocco

Nessun commento

Scrivi un commento